gira-sole
applicazione delle shape memory alloys (leghe a memoria di forma) nell’ambito della progettazione illuminotecnica

molo

“gira-sole” è un palo per l’illuminazione di aree pedonali, ispirato, alla specie vegetale da cui prende il nome, più precisamente al suo caratteristico movimento eliotropico, in grado di produrre energia elettrica attraverso l’uso di due moduli fotovoltaici in silicio monocristallino, posti, letteralmente all’interno della testa del palo, realizzando un “sistema fotovoltaico ad inseguimento” in grado di in-seguire il sole durante la sua rotazione giornaliera, ed in quella stagionale, aumentando l’efficienza del sistema fotovoltaico del 40% circa, rispetto ad un sistema ad angolo fisso, per mezzo di quello che costituisce il cuore del progetto, in altre parole “l’organismo dinamico”. l’energia così prodotta è immessa direttamente in rete, oppure accumulata alla base del palo durante il giorno e riassorbita durante la notte, dalla sorgente luminosa LED in grado di emettere, luce a bassa intensità in caso di assenza di persone nelle immediate vicinanze, riducendo i consumi di circa un 10%, massima efficienza luminosa in caso di presenza di soggetti all’interno del suo raggio d’azione.

tipologia

idee

cronologia

apr 2004- ott 2006

designer

pierpaolo filipponi - architetto

in collaborazione con

corrado terzi prof. architetto; elena villa fisico (cnr ieni); piergiovanni ceregioli architeto (dir. csr iguzzini)

piquattropunto © 2017. tutti i diritti riservati. p.iva 02139840447. credits