fiat auto
europian competition

in primo luogo è stato affrontato lo studio dello spazio interno, migliorando alcune soluzioni, in modo che sia l’uomo ad adattarsi all’oggetto “auto”che risulta, alla fine, fisso e immutabile. tutto questo contrastante con i bisogni che aumentano giorno per giorno, da qui l’idea di placenta, un piccolissimo spazio che si adatta alle esigenze dell’ospite e ad ogni suo movimento, per concludere con il progetto, una cellula filtrante in ogni sua parte, che possa facilmente muoversi ed assumere posizioni differenti.

tipologia

idee

cronologia

2002

designer

pierpaolo filipponi - architetto
emiliano palma - architetto
sergio bovara - architetto

piquattropunto © 2017. tutti i diritti riservati. p.iva 02139840447. credits